studiocounselingmilano

Home » Riferimenti storici

Category Archives: Riferimenti storici

Annunci

Studio Counseling Milano collabora con A.S.P.I.C. Milano

Schermata 2017-01-04 alle 16.22.17.pngStudio Counseling Milano collabora con A.S.P.I.C. Milano come counselor del Centro di Ascolto ASPIC Milano e nella progettazione e docenza sulle tematiche relative alla comunicazione assertiva, alle soft skills, al counseling nelle organizzazioni

 

 

A.S.P.I.C.  IN ITALIA                 

A.S.P.I.C., Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’Individuo e della Comunità, nasce a Roma nel 1988. L’associazione è stata fondata dal professor Edoardo Giusti e dalla professoressa Claudia Montanari, i primi a portare in Italia il Counseling (rif. n.10 dell’11 marzo 1984 di “Training News”, settimanale scientifico delle Nuove Metodologie di Training e Formazione Professionale, ed. Associazione Italiana di Psicologia Umanistica).

A.S.P.I.C. è membro fondatore della EAC European Association for Counseling e membro della BAC British Association for Counseling, delle quali recepisce tuttora il codice etico e deontologico. Il programma formativo é quindi conforme agli standard europei e il titolo conseguito è riconosciuto anche in Europa.

I Counselor di formazione A.S.P.I.C. sono accreditati presso l’Associazione professionale REICO.

A.S.P.I.C. è presente sul territorio nazionale attualmente con 44 sedi territoriali consociate, che propongono localmente attività di formazione e di consulenza nell’ambito del Counseling.

Per approfondire  www.aspicmilano.com; http://www.aspic.it

 

Aspic Milano

Annunci

Counseling e psicoterapia

In breve, il counseling si differenzia dalla psicoterapia per:

  • la formazione di origine dei professionisti e conseguentemente le competenze portate nella relazione d’aiuto, che nel counseling sono maggiormente orientate all’esplorazione del qui-ed-ora e all’empowerment dell’individuo;
  • la definizione dell’obiettivo concreto e del contesto spazio-temporale della relazione counselor-cliente, più breve e definita rispetto ad un percorso di psicoterapia;
  • l’esclusione della psicopatologia come settore di intervento.

A differenza del paziente nella psicoterapia, il cliente nel counseling non ha bisogno di essere curato né aiutato a superare una sofferenza psicologica, ma si avvale delle competenze del counselor come sussidio delle capacità che già possiede in modo da conseguire gli obiettivi che desidera, nei modi e nei tempi che gli sono consoni.

Tabella

Counseling, cenni storici

Il termine counseling  indica un’attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. Si occupa di problemi non specifici (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente circoscritti (famiglia, scuola, lavoro).

Cenni storici

Negli Stati Uniti notizie su attività di counseling si trovano fin dai primi anni del Novecento, quando alcuni operatori sociali adottano il termine per definire l’attività di orientamento professionale rivolta ai soldati che rientrano dalla guerra e che necessitano di una ricollocazione professionale. Negli anni cinquanta nascono la Division of Counseling Psychology dell’APA (American Psychological Association) e l’American Personnel and Guidance Association. Successivi sviluppi avvengono per l’influenza di attività di ricerca e culturali quali:

  • l’orientamento scolastico rivolto agli studenti al termine delle scuole superiori;
  • l’orientamento professionale rivolto prevalentemente ad ex lavoratori necessitanti di una nuova collocazione professionale;
  • l’assistenza sociale e infermieristica;
  • le psicoterapie – in particolare comportamentista e psicoanalitica – col sostanziale contributo dell’orientamento umanistico-esistenziale, dell’esistenzialismo e dei movimenti olistici orientati alla salute finalizzati alla prevenzione dei problemi psicologici tesi all’abbandono dei modelli centrati sulla psicopatologia in favore di criteri orientati alla salute e alla prevenzione psichica.

Il Italia si possono rintracciare attività affini al counseling nella storia dell’assistenza sociale che ebbe inizio intorno agli anni venti. Tali iniziative assistenziali, formalmente costituitesi nel 1929, avevano carattere filantropico e volontario e nascevano nello stesso periodo delle prime scuole per assistenti sociali.

Il termine counselor inizia ad essere utilizzato a partire dagli anni novanta nei corsi di formazione organizzati da scuole di psicoterapia e nell’associazionismo finalizzato a regolamentare tale attività. Nel 2000, negli elenchi del “IV Rapporto di monitoraggio sulle Associazioni rappresentative delle Professioni non regolamentate” del CNEL, sono riportate per la prima volta due associazioni di counseling.